Il neopartito Rivoluzione Animalista tra presente e futuro: “un 2019 a tutela degli animali”

tutela degli animali

Il segretario nazionale Gabriella Caramanica ha organizzato un incontro per fare il punto della situazione sull’attività del neocostituito partito. Tanto affetto e partecipazione

Un incontro per farsi gli auguri di Natale e di buon anno, ma anche e soprattutto un momento di confronto, di riflessione sull’attività di “Rivoluzione Animalista” e sulle sfide che attendono il neonato partito politico.

Il segretario nazionale, Gabriella Caramanica, ha chiamato tutti all’appello domenica 16 dicembre presso il Salaria Sport Village, a Roma, per fare il punto della situazione, raccontare le numerose iniziative messe in campo e anticipare le prossime mosse di “Rivoluzione Animalista”. E in tanti non sono voluti mancare: responsabili del partito, attivisti, associazioni, semplici cittadini con animali al seguito. Insomma, una bella giornata tra grandi sorrisi e confronti interessanti.

Nonostante siamo nati da appena due mesi – ha sottolineato Gabriella Caramanica -, il riscontro che abbiamo avuto dai territori si è rivelato ottimo. Siamo praticamente in tutta Italia, con una fitta rete di responsabili regionali, provinciali e comunali, un network di coordinamenti che sta portando avanti importanti iniziative a difesa degli animali. Siamo persone di buona volontà e tanti cittadini si sono già rivolti a noi. Questo ci sprona ad andare avanti con ancora più impegno e dedizione.

La segretaria nazionale di Rivoluzione Animalista ha poi spiegato:

Con il nuovo anno è nostra intenzione concretizzare molti punti del nostro programma: un programma molto vasto, mirato ed interessante. Dobbiamo abbattere determinate barriere, dobbiamo sradicare un sistema in essere in Italia da oltre trenta anni, un sistema che la politica non è riuscita a combattere ma che adesso spetta a noi estirpare, per il bene dei nostri amici animali. Tra i punti più delicati da noi affrontati, figura sicuramente il tema del Meridione: una realtà difficile, complessa. Noi ci siamo.

A seguire ecco gli interventi in sala, interventi che hanno esplicitato i tanti problemi, le tante criticità che circondano il mondo animale: dalla possibilità di riforme normative all’opportunità di operare sulla prevenzione, fino alla necessità di cambiare mentalità e approccio per la tutela degli animali.

A dare il proprio contributo sono stati numerosi responsabili di “Rivoluzione Animalista”: il coordinatore Giovani Francesco Girelli, la portavoce Marina Bertucci, la coordinatrice regionale del Lazio Ivana Piattelli, il responsabile Dipartimento Veterinaria e Ambiente Giulia Principi, la ricercatrice consulente Cynthia Barillari, il presidente del Consiglio Direttivo Anna Maria Lovelli, e il presidente Leal Gian Marco Prampolini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*