Rivoluzione Animalista in prima fila alla “Marcia Animale” svoltasi a Milano il 31 marzo

cane investito e abbandonato a Monreale

Sono arrivati a Milano da tutta Italia gli attivisti di “Rivoluzione Animalista”, che ha aderito con impegno e convinzione alla “Marcia Animale”, organizzata dalla Task Force Animalista, guidata da Carolina Sala e Jenny Fumanti, e svoltasi nel pomeriggio di domenica 31 marzo, dal Palazzo di Giustizia di Milano e poi per le vie meneghine.

Una manifestazione partecipata e significativa che ha visto in prima fila il partito con a capo il segretario nazionale Gabriella Caramanica.

E’ stato un piacere e un onore prendere parte alla “Marcia Animale”. Un appuntamento assolutamente importante, centinaia di persone insieme per chiedere la riforma del Codice Civile in chiave Animalista. Non bastano, infatti, poche disposizioni per la tutela dei nostri amici. Servono modifiche normative sensibili e profonde, disciplinando il principio che gli animali sono esseri viventi, senzienti e non beni mobili, come prevede adesso la normativa,

ha sottolineato il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica, che ha poi continuato:

Bisogna ripartire da qui, dalla riforma del Codice Civile per poi giungere a correzioni legislative che disciplinino in maniera certa e concreta anche le condotte penalmente rilevanti, soprattutto per quanto riguarda i reati e i maltrattamenti contro gli animali, dove purtroppo c’è ancora molto da fare.

Sotto questo punto di vista, come unico partito in Italia a tutela degli animali, Rivoluzione Animalista sarà sempre in prima fila per i diritti animali: ieri a Milano, oggi e domani in tutto il territorio italiano, – ha chiuso il segretario nazionale Caramanica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*